I “costi mondiali” della Nazionale Italiana in Basile: Resort da 300 euro a notte #perdire

Se siete addolorati (più della spalla di Chiellini) per il fallimento ai Mondiali 2014, sappiate che tra poco il vostro dispiacere potrebbe trasformarsi in un'irrefrenabile voglia di prendere la nazionale italiana a calci nel sedere (simpaticamente, s'intende, come farebbe Suarez #perdire).

Ebbene si, Finanza.com ci ha illuminati sull'aspetto "economico" della trasferta brasiliana. Assodato che la crisi c'è, e si sente, le squadre europee in partenza per il Brasile hanno ben pensato di ottimizzare le spese, accontentandosi di sistemazioni moderatamente accettabili.
Esempi? Il 9 giugno, data di pubblicazione di questo avvincente resoconto, si leggeva:

L’Inghilterra alloggia in un ex cinque stelle a Rio de Janeiro da 150-200 euro a notte (richieste 64 stanze) e secondo la stampa britannica gli uomini di Roy Hodgson avrebbero anche problemi di scarafaggi.
Vera e propria spending review per la Francia, dopo la polemica sull’eccesso di lusso nella precedente spedizione sudafricana. Per i galletti stanze da soli 90 euro a notte a Ribeirão Preto, ben 400 chilometri lontani dalla costa.
Ha invece guardato oltre la Germania, investendo nell’acquisto di un resort sulla spiaggia di Bahia, giovandosi delle risorse aggiuntive arrivate dagli sponsor e pensando allo sfruttamento futuro dell’area in un’ottica immobiliare.

Tralasciamo l'efficienza tedesca che da bravi rosiconi inizia davvero a sfiancarci .. ma vogliamo parlare dell'Italia? Della nostra Nazionale di sangue blu? 

La missione brasiliana ha riguardato un entourage di ben 90 persone! Tutte accuratamente sistemate in Resort di lusso, grazie ai soldi della Fifa. La nazionale Prandelliana si è accomodata al Portobello Resort di Mangaratiba, per la modica cifra di 300 euro a notte per ogni camera. Ma non solo, la struttura è stata prenotata per tutta la durata dei Mondiali: 152 camere, tutte davanti al mare. Per l'occasione lo staff si è dotato di personale in grado di capire e parlare l'italiano affinchè ogni richiesta dei giocatori venisse soddisfatta.

Ecco i particolari rivelati a fine maggio da ilgiornale.it

Una delle richieste della delegazione italiana è stato lo spostamento di una scuderia ippica con 70 cavalli perché era vicina ai campi di allenamento. Altre esigenze: il menù delle famiglie dei membri della delegazione dovrà offrire due tipi diversi di pasta al giorno, senza aglio e cipolla. I calciatori, invece, conteranno su menù, chef e nutrizionista privati. Sono stati ordinati 80 asciugamani giganti bianchi per ogni allenamento. Il fitness center verrà adeguato alle necessità dei giocatori. Sei docce saranno installate e due piscine infantili adattate alla crioterapia, procedimento teurapeutico che utilizza le basse temperature.

Detto questo, considerando l'eliminazione subita ieri, i costi comprensivi di spostamenti/voli dovrebbero ammontare a quasi 5 milioni di euro.

Dunque, se ci sembravano singolari le richieste delle varie nazionali agli albergatori, ora tutto assume un altro aspetto.
 
Abbiamo improvvisamente un languorino .. non è proprio fame è più .. voglia di una spalla di Chiellini!

 

Commenti

Condividi

Scritto da

Violacentrica in persona. Principale redattrice del blog, scrive da ovunque, su chiunque .. alla sola condizione che lo smalto si sia asciugato per bene.