Kledi Kadiu contro l’Ice Bucket Challenge: non fate i buffoni e donate – Video

Kledi Kadiu contro l'Ice Bucket Challenge per un buon motivo: i risultati delle donazioni parlano chiaro, sembra proprio che in Italia la doccia ghiacciata non stia portando i frutti sperati. I dati provvisori e il video-denuncia del ballerino di Amici di Maria.

Doccia gelida sull' Ice Bucket Challenge italiano. Se pensavamo che l'aspetto più raccapricciante della questione fossero i presunti vip nostrani che cercano di pronunciare correttamente il nome dell'iniziativa, siamo stati davvero ottimisti.

Nei giorni scorsi, abbiamo assistito al dilagare del fenomeno, partito negli USA e arrivato nel bel paese con grande risonanza. In pochi si sono sottratti, docce gelate a profusione e video puntualmente postati sui social (immaginiamo i vippini che tirano un sospiro di sollievo nel sentirsi nominati ..).
Se l'iniziativa rappresentava un'azione di marketing virale per promuovere donazioni a favore della ricerca, in Italia è stata più che altro una lotta ai capelli unti (sempre e comunque di utilità sociale!). Sarcasmo a parte, sono le cifre a parlare.

In America (abbiamo visto le docce gelate di Ben Affleck, Britney Spears e David Beckham), le cifre provvisorie parlano di almeno 70,2 milioni di dollari (una media di circa 9 milioni di dollari raccolti ogni giorno), in Italia di circa 125.000 euro totali. 

Una cifra imbarazzante. Talmente imbarazzante che non vogliamo ripercorrere l'elenco di coloro che nel nostro paese hanno postato il video .. perchè fare "due conti" sarebbe davvero troppo facile.
Tra i vip chiamati in causa però, c'è qualcuno che ha fatto la differenza, con un intervento sicuramente impopolare tra "famosi" ma molto apprezzato dalla genuina gente comune.

kledi kadiu contro l'ice bucket challenge

Lui è il celebrissimo ballerino-insegnante di Amici di Maria, Kledi Kadiu, che dopo aver mostrato il lato B in spiaggia accidentalmente, ci regala un'altra bella soddisfazione:

 

 

"Buongiorno a tutti sono Kledi Kadiu e sono stato nominato per l'Ice Bucket Challenge,  se state aspettando che mi butti l'acqua ghiacciata in testa non succederà. Vorrei fare invece un gesto più costruttivo, questo è un assegno intestato alla Onlus della SLA, la cifra la metterò dopo perchè non è elegante mostrare quello che si fa in questi casi. In quanto alle nomine, vorrei nominare tutti quelli sconosciuti che approfittano di questa cosa per farsi vedere sui social, altrimenti sarebbero niente assoluto. Sto vedendo in questi giorni cani e porci fare questa cosa senza magari nemmeno sapere cos'è la SLA, fatemi un favore e fate un favore, non fate i buffoni su un problema così grave, riflettete e contribuite veramente con un'offerta reale e concreta. Ciao.
 
Caro Kledi, sei un mito. E non perchè l'Ice Bucket Challenge sia un'iniziativa sbagliata (in America sta dando frutti importantissimi) ma perchè in Italia è stato interpretato da alcuni, come un momento goliardico per ricevere qualche "mi piace" sui social. Un vero peccato! Fatevi la doccia ghiacciata che è divertente, ma donate-donate-donate! 
 

Commenti

Condividi

Scritto da

Violacentrica in persona. Principale redattrice del blog, scrive da ovunque, su chiunque .. alla sola condizione che lo smalto si sia asciugato per bene.