Mondiali 2014, Boateng cacciato dal Ghana: Kevin e Melissa Satta tornano in Italia

Abbiamo fatto appena in tempo a celebrare Boateng per le avances spudorate da parte di Rihanna e a raccontarvi la trasferta di Melissa Satta in Brasile per tenere d'occhio il suo promesso sposo .. quando è arrivata una notizia clamorosa: il giocatore del Ghana è stato rispedito a casa per provvedimenti disciplinari insieme al compagno di squadra Muntari.

Mentre Rihanna starà già cercando la prossima preda da sbavare, noi cerchiamo di capire i motivi di una decisione così drastica. 

Secondo la Gazzetta.it il Ghana, a poche ore dal match contro il Portogallo, avrebbe deciso di allontanare i due giocatori a causa di una rissa:

Il milanista Sulley Muntari e l'ex rossonero Kevin Prince Boateng, a poche ore da quella che dovrebbe essere l'ultima partita del Ghana nei Mondiali di calcio in Brasile (salvo miracoli) contro il Portogallo, sono stati sospesi dalla Nazionale a tempo indeterminato. Questa la decisione del c.t. Kwesi Appiah, scaturita "per motivi disciplinari" dopo alcuni litigi che si sono verificati durante gli ultimi allenamenti, seguiti anche da diverbi fra i due calciatori da una parte e il commissario tecnico e i dirigenti sportivi degli africani dall'altra.

Ecco in particolare i dettagli di quanto successo e la dichiarazione di Kevin-Prince:

Il milanista Muntari, secondo quanto si legge in una nota della Gfa, ha aggredito fisicamente un membro della federazione, Moses Armah, durante una riunione che ha avuto luogo martedì scorso. L'ex rossonero Boateng, oggi allo Schalke, ha rivolto "insulti volgari" al ct Kwesi Appiah durante una sessione di allenamento della nazionale a Maceio questa settimana. "Boateng -ha spiegato la federazione- non ha mostrato alcun rimorso per le sue azioni". La decisione di cacciarlo è stata presa dallo stesso Appiah ed è stata avallata dalla federazione.

 

Lo stesso Boateng ha poi dichiarato alla Bild, di non aver fatto nulla e che è stato il c.t. Appiah ad aggredirlo verbalmente: "Accetto il provvedimento. Però nessuno deve credere che io abbia insultato l'allenatore o che abbia qualche cosa da farmi perdonare. Non devo chiedere scusa: adesso sono in viaggio per tornare in Germania, auguro ai miei compagni il meglio per la Coppa del Mondo e la partita contro il Portogallo".

Qui sopra la rassicurazione di Boateng su Twitter, in posa accanto a Muntari: "Friends for life"

Dunque: i #Satteng sono di ritorno .. Rihanna, you lose!

 

Commenti

Condividi

Scritto da

Violacentrica in persona. Principale redattrice del blog, scrive da ovunque, su chiunque .. alla sola condizione che lo smalto si sia asciugato per bene.